Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.cappellaorsini.net/home/wp-content/themes/tower/includes/view/blog/loop-index.php on line 49

la città orizzontale

Cappella Orsini LAB presenta Il progetto dell’arch. Stefano Giavazzi rilanciato dal Blog di Beppe Grillo. Non un semplice rifacimento del pone Morandi ma un sistema di riqualificazione dell’area e di messa in sicurezza immediata senza demolire.

Il viadotto del Polcevera è diventato il ponte Morandi solo quando è crollato, chiamando in causa non solo il progettista ma ben due categorie di professionisti italiani: architetti e ingegneri. L’intestazione di una grande opera pubblica all’autore del progetto è un fatto abbastanza sporadico nella storia dell’architettura si è però andata molto diffondendo con il nuovo monumentalismo iconico degli ultimi 30 anni.

Questo ponte è stata una vera icona per generazioni di professionisti e lo screditamento del suo progettista in occasione del crollo non deve generare una crisi di identità in chi ha scelto questo percorso professionale. Superando questo tema doloroso e scottante l’evento del 26 settembre prende spunto dal progetto dell’arch. Giavazzi per parlare di architettura e comunità che è proprio l’argomento su cui si articola questa proposta che non rifiuta la memoria assorbendo il vecchio ponte nel nuovo e si apre verso la società civile attraverso gli spazi generati dalla proposta stessa.

 

Kalos kai agatos, ciò che è bello è anche buono ma anche ciò che è buono è anche bello.

 

 

0 Comments

Leave Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *